Pubblicazioni IFOM 2016

Pubblicazioni 2016

Nel 2016 IFOM ha pubblicato 132 articoli di ricerca su riviste scientifiche internazionali, per un impact factor medio pari a 7,759.

 

Focus

Tra le pubblicazioni del 2016 segnaliamo:

Il 25 aprile 2016 è stata pubblicata sulla rivista scientifica “Nature Cell Biology” (IF 18,6) una ricerca condotta da Vincenzo Costanzo focalizzata sulla struttura del centromero, la struttura che si trova all’incrocio dei cromosomi. Si tratta della regione meno esplorata del DNA che riveste però un’importanza fondamentale poiché è qui che si originano molti dei tumori solidi e patologie genetiche come la Sindrome di Down. Per la prima volta nella comunità scientifica viene chiarita la struttura e la composizione di questa regione cromosomica avvalendosi di sofisticate tecnologie come la proteomica e la microscopia elettronica. La ricerca è stata sostenuta anche da AIRC.

Titolo: Centrometric DNA replication reconstitution reveals DNA loops and ATR checkpoint suppression.

Una ricerca pubblicata il 26 maggio 2016 su “Cell Reports” (IF 7,8) condotta da Valter Longo indica che la Dieta Mima Digiuno è una terapia promettente per le malattie autoimmuni. La ricerca è stata condotta su modelli murini e su pazienti affetti da sclerosi multipla e ha dimostrato che la Dieta Mima Digiuno induce nelle cellule un processo-chiave per la riparazione corporea, riducendo i sintomi della sclerosi multipla.

Titolo: A Diet Mimicking Fasting Promotes Regenrationalnd Reduces Autoimmunity and Multiple Sclerosis Symptoms.

In uno studio pubblicato nel luglio 2016 sulla rivista “Embo Reports” (IF 7,7)  Giorgio Scita ha identificato in RAB2A una delle chiavi molecolari essenziali nel controllo del traffico intracellulare di membrane e nell’impatto sulla capacità di migrazione e invasione di tumori epiteliali. L’importanza di questo processo cellulare fondamentale è stata sottolineata in questi anni dall’assegnazione  del premio Nobel 2013 a James E. Rothman, Randy W.Schekmanand Thomas C. Suedhof proprio per le loro fondamentali scoperte del meccanismo  che regola il traffico di membrane. La ricerca, realizzata grazie al sostegno di AIRC, ha ottenuto anche la copertina del numero della rivista.

Titolo: RAB2A controls MT1-MMP endocytic and E-cadherin polarized Golgi trafficking to promote invasive breast cancer programs.

Uno studio pubblicato l’11 luglio sulla rivista scientifica “Cancer Cell” (IF 23,2) condotta da Valter Longo dimostra che una dieta ipocalorica che simula il digiuno, associata alla chemioterapia, consentirebbe al sistema immunitario di riconoscere ed uccidere cellule cancerose della pelle e della mammella e di proteggere dagli effetti secondari della chemioterapia. Lo studio conferma i vantaggi dimostrati dalla Dieta Mima Digiuno sulla salute e in particolare sul rallentamento dell’invecchiamento e apre la strada ad approcci terapeutici di facile applicazione per attivare il sistema immunitario contro il cancro nei pazienti.

Titolo: Fasting-Mimicking Diet Reduces HO-1 to Promote T Cell-Mediated Tumor Cytotoxicity.

vai alle ultime pubblicazioni »

CONDIVIDI ora: